Leggi, pensaci, commenta se ti va.Iscriviti al feed RSS

Instagram ed i web profile: cosa cambia per Followgram?

Instagram ha annunciato l’introduzione dei profili web per i suoi +100 milioni di utenti. Il rollout sarà graduale (la URL sarà del tipo instagram.com/username), se il vostro profilo non è ancora stato attivato potete visitare quello di Nike, di MyCookingDiary o di PalomaParrot per farvi un ‘idea.

Instagram-Web-Profiles

E ora? Che fine faranno servizi come Statigram, Webstagram e Followgram? Io non ho la sfera di cristallo, ma Fabio Lalli può sicuramente darci una mano a capirne di più, ma soprattutto a capire perché l’introduzione dei web profile di Instagram non sancirà il declino di Followgram.

Prima di iniziare con le domande a Fabio, qualche numero che ci aiuta a capire le dimensioni del fenomeno: più di 100 milioni di utenti registrati, 575 Like al secondo e 5 milioni di immagini caricate ogni giorno.

Luca2D Instagram

 

Solo una brevissima premessa, per quei pochi che non sono a conoscenza del progetto che stai portando avanti ormai da molti mesi (e con enorme successo) insieme a Lorenzo Sfienti e Cristiano Severini: Followgram. Spiegaci un po’ di cosa si tratta.

Followgram è una piattaforma web, nata circa un anno fa attualmente con un milione di utenti registrati, che migliora alcune funzionalità di base di Instagram ed estende alcune caratteristiche (vanity url, feed rss, follow button, album, explore). La nostra piattaforma non è un semplice viewer di foto come i nostri concorrenti, ma una piattaforma completa permette agli utenti e alle aziende di poter pubblicare su web il proprio stream fotografico e le proprie collezioni di immagini, in modo personalizzato.

Followgram

 

Ecco, ora è chiaro a tutti il motivo per cui sei legato a Instagram e perché sei direttamente interessato all’introduzione dei web profile da parte di Systrom e Krieger. Era una cosa prevista da tempo, che sicuramente avevate messo in conto, ma sicuramente influirà sul vostro progetto: secondo te in che modo?

Sicuramente era previsto e anche noi lo immaginavamo fin dall’inizio. Quello che abbiamo fatto fino ad oggi è cercare di costruire un’esperienza migliore per l’utente tanto da legarlo a noi, renderlo più fedele e rendere più complesso il distacco.

In che modo impatta la mossa di Instagram su Followgram? Beh sicuramente molti utenti preferiranno utilizzare la piattaforma di base senza averne una secondaria, è inevitabile e quegli utenti probabilmente non riuscermo a prenderli. Sono convinto però che gli utenti più addicted ed i brand vorranno sempre qualcosa di più e noi saremo pronti a darglielo. Come abbiamo fatto fino ad oggi.

Followgram è molto più che la trasposizione sul web dei profili di Instagram: permette di creare album, consente ai brand di personalizzare la propria pagina e offre una serie di funzionalità (come l’iscrizione diretta del profilo al proprio Feed RSS ad esempio) che Instagram non garantisce al momento. Pensi basterà questo o hai già in mente qualche altra feature che può garantirvi di proseguire sulla vostra strada come avete fatto fino ad oggi?

Followgram è stata la prima piattaforma a realizzare molte cose rispetto ad altri tools, ma soprattutto è stata la prima piattaforma a trasformare la versione web di Instagram non in un semplice visualizzatore di foto, ma in una piattaforma completa di socializzazione.

Abbiamo sempre creduto, fin dall’inizio, che il potenziale di Instagram fosse nella comunicazione, nell’interazione e nella geolocalizzazione, ed è per questo che realizzammo, prima di Instagram stesso, la funzione Explore, che permette tutt’ora agli utenti di conoscere persone in prossimità, per tag e filtri.

Una delle cose più affascinanti che abbiamo fatto è permettere di raccogliere le foto di un luogo e leggerele come fosse una storia.

Noi vogliamo trasformare veramente Instagram in un sistema di photodiscovery e non solo photosharing, reinventando alcune funzionalità.

Followgram Explore

 

Parliamo un po’ di numeri, che alla fine si sa, bisogna pur darsi un tono ogni tanto: quanti utenti unici può contare Followgram e quanti sono i brand che hanno deciso di attivare una presenza?

Attualmente ci sono brand di moda, automobilistici e molti altri. I brand noti, quelli che abbiamo messo in evidenza nella sezione brand, sono circa 60. Ma se navighi all’interno del nostro milione di utenti registrati, siamo a numeri decisamente più alti… è pieno di aziende minori che stanno utilizzando la versione brand. Per quanto riguarda gli utenti pro, sono circa 50K attualmente.

Ecco, ora che abbiamo i numeri a certificare la bontà di Followgram (non bastassero TNW, CNN, Wired, MacWorld e Mashable che hanno parlato di voi) convincimi che Followgram è vivo e vegeto e tirerà dritto per la sua strada.

Non mi piace fare previsioni per il futuro poiché è tutto talmente veloce che chissà cosa succede domani!

Io sono sicuro di una cosa: Followgram è un progetto nato per gioco che ha saputo rispondere a delle esigenze degli utenti. Questo è quello che ci ha permesso di crescere e catturare l’attenzione di molte persone.

Sono convinto che il progetto non è finito per due motivi.

  • Il primo motivo è semplice: c’è molto spazio ancora di miglioramento nell’ambito del photodiscovery. Condideriamo che mentre loro fanno piccoli tasselli (ci hanno messo due anni per tirar fuori la banalità che hanno sfornato….) per non fare un grande flop, noi possiamo testare e modellarci rapidamente, come abbiamo fatto in questo prima anno.
  • Il secondo motivo è che son due anni che studio in modo approfondito il mondo delle foto e alla peggio abbiamo pronto un pivoting di tutto rispetto.

Lo so, non ti ho convinto…  ma nemmeno quando è nato il progetto Followgram avevamo convinto (qualcuno diceva che le web page non servivano a nulla… ho gli screenshot)eppure abbiamo fatto un milione di utenti!

E concludiamo con una previsione. L’interfaccia web dei profili Instagram è davvero simile a quella delle Facebook Page (e dei profili Facebook): credi questa sia solo una ovvia conseguenza dell’acquisizione di qualche mese fa o pensi che pian piano le due piattaforme convergeranno completamente (dopo l’opera di avvicinamento di questi mesi – condivisione dei Like, immagini postate come tali e non come link, etc.)?

Aaargh con queste previsioni! A parte gli scherzi, fin dall’acquisizione ho sempre pensato che le due piattaforme ad un certo punto si sarebbe incontrate.

Il primo segno fu il restyling dell’app ed i colori, il secondo l’area riservata ed alcuni comportamenti ed il terzo ed ultimo questo design, che ne sancisce ufficialmente l’ingresso di Facebook.

Io credo che necessariamente le versioni web di facebook e Instagram convergeranno.

Non sono invece convinto che succederà anche per la versione mobile dove il discorso è diverso. L’esperienza utente su mobile è completamente differente: non parliamo di social, di status update o divertimento e applicazioni, parliamo comunque di fotografia.

Penso che Instagram possa esser ulteriormente migliorata a livello di utilizzo e penso che la logica sia quella di portare lo smartphone ad un sostituto definitivo della macchina fotografica… Cosa che in parte è già successa.

 

Sono convinto anche io che le due piattaforme possano coesistere, e sicuramente questo sarà anche uno stimolo per Followgram ad introdurre nuove feature non ancora presenti sui web profile di Instagram (qui potete approfondire quali sono le funzionalità disponibili).

L’approccio volto alla photodiscovery di cui parla Fabio ricorda molto la direzione presa da Foursquare, che sta concentrando la sua attenzione sull’aspetto della “scoperta”, quello del motore di ricerca dei luoghi, e sta sempre più spostando il suo focus su quest’area, ancor più che su quella ludica. È quindi assolutamente vero che il modo in cui le persone fruiscono di un servizio ne influenzano lo sviluppo: e in questo senso Followgram è stato precursore rispetto a Instagram stesso per quanto riguarda la sezione Explore, ad esempio.

Non mi resta quindi che fare un bocca in lupo a Fabio e ringraziarlo, anche per la nonna, gli influencer e i pomodori. :D

Qui potete trovare il mio profilo su Followgram (nella nuova veste dopo il restyling di Woork).

  • Fabio Lalli

    Grazie Luca!

  • http://twitter.com/zeropuntouno Luca M

    Ottimo articolo.

    • http://lucadelladora.com Luca Della Dora

      Grazie Luca! E grazie ovviamente a Fabio. :)

More in Blog, Interviste, Mobile, Social Media (3 of 106 articles)
Facebook Advertising


Stabilire la presenza di un brand su Facebook non significa soltanto creare una Facebook Page, gestire la community attraverso contenuti ...