Leggi, pensaci, commenta se ti va.Iscriviti al feed RSS

L’outreach virale di we are social e Tipp-Ex

Sarà capitato a tutti voi di vedere la divertente campagna virale di Tipp-Ex: si tratta di un video interattivo con protagonisti un simpatico orso e un cacciatore un po’ imbranato. Se non l’avete già fatto, guardatelo comunque – ne vale assolutamente la pena – e, ve lo assciuro, ci sono così tante possibilità di interazione che rischierete di stare veramente tanto tempo davanti allo schermo:

“Ok – direte voi – è un’operazione virale di due settimane fa”, che ci sarà di nuovo!? Beh, di nuovo c’è che il postino mi ha recapitato a casa un pacco, l’ho aperto e guardate un po’ cosa c’era dentro:

Infilando la mano nel sacchetto mi sono imbattutto nell’ordine in:

  • 2 pigne
  • 2 pezzettoni di corteccia con tanto di muschio…
  • 1 bossolo di fucile
  • 1 foto dell’orso (guardate alle sue spalle, tra i quadri, se notate qualcosa)
  • 1 ritaglio di giornale che parla di me (sì, proprio così!), sul retro del quale c’è l’unico riferimento al brand
  • 1 foglio che chiarisce alcune cose sulla creazione dell’operazione e sulla sua “sostenibilità”
  • 1 bellissima chiavetta USB da 1Gb – in legno! - al cui interno c’è un video in cui l’orso mi spiega cosa fare

Ma, visto che è domenica, e che mi sento buono, voglio condividere con voi il contenuto nel dettaglio:

Non c’è che da fare i complimenti a Tipp-Ex per aver deciso di investire in un’iniziativa del genere, a Buzzman per aver curato la creatività e per aver realizzato il video e ai ragazzi di we are social Italia per aver studiato un’operazione di outreach-virale davvero diverente e d’impatto: per quanto i blogger siano abituati a ricevere omaggi, prodotti o altro, sfido chiunque a non portarsi dietro il ricordo di aver infilato la mano nel sacchetto e aver trovato…una pigna, o la corteccia di un albero!

Sono dell’idea che operazioni di questo genere possano funzionare veramente solo quando riescono ad essere divertenti e generino quindi una condivisione spontanea: esattamente come in questo caso. Tipp-ex ci guadagna in awareness, ha ottenuto alcuni post all’interno di blog che sicuramente non gli avrebbero dato spazio in cambio di due bianchetti omaggio, e – soprattutto – ha creato un’immagine di brand divertente, fresco e positivo.

Avete in mente altri casi del genere? Come tipologia di operazione mi viene in mente quella del pollo servizievole di Burger King (personalmente mi piace molto di più l’orso però…). E casi di outreach-virale ne conoscete? Beh, aspetto i vostri commenti e pareri, come al solito.

Ah, come avrete capito tutta l’operazione – dalla realizzazione dei video da parte di Buzzman, alla gestione della campagna in Italia da parte di we are socialmi è piaciuta veramente tanto, ma sono rimasto con un interrogativo: perché dal canale Youtube del video non hanno previsto la possibilità di clickare il prodotto ed essere quindi spediti sul loro sito? Non era tra gli obiettivi della campagna magari, non c’è necessita di portare traffico lì forse…non lo so, so solo che se qualcuno me lo spiegherà sarò più contento.

More in Blog, Social Media (89 of 106 articles)
new_bird


Twitter è amato per la sua semplicità, per essere un mezzo veloce per condividere e comunicare link, video, foto, pensieri ...